Cronaca

Sfonda una vetrina e ruba capi griffati per 3600 euro: arrestato

I carabinieri hanno prima trovato la merce nascosta nel parco e poi l'uomo che indossava uno dei capi rubati

Il negozio prima di subire il furto (Foto da Google Maps)

Prima hanno trovato la merce rubata e poi il ladro. Nella notte tra lunedì 13 e martedì 14 settembre, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Trento hanno tratto in arresto J. B., 24 enne di origine senegalese, per furto aggravato ai danni del negozio di abbigliamento “KT Store” di via del Simonino.

A chiamare e allertare il Nue (Numero unico per le emergenze) 112 è stato un cittadino che poco prima era stato richiamato dal rumore e ha segnalato che un uomo stava asportando alcuni borsoni e capi di vestiario dal negozio, dopo averne infranto la vetrina.

I militari arrivati sul posto hanno accertato l’effrazione e l’ammanco di diversi capi di abbigliamento ed è immediatamente partita la ricerca del responsabile, sulla base degli elementi descrittivi acquisiti da alcuni testimoni.

Durante la perlustrazione per le vie limitrofe i carabinieri hanno prima rinvenuto la refurtiva, che era stata nascosta tra alcuni arbusti nel parco Santa Chiara e, a poca distanza, hanno notato un uomo che assomigliava proprio a quello descritto dai testimoni, ma soprattutto indossava una felpa nuovissima, dello stesso brand dei capi asportati durante il furto.

La merce rubata ha un valore complessivo di circa 3.600 euro, è stata interamente recuperata e riconsegnata al legittimo proprietario, mentre il ladro alla ricerca di capi griffati, è stato accompagnato in caserma, in stato di arresto e sarà trattenuto in attesa di essere sottoposto a giudizio per direttissima.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfonda una vetrina e ruba capi griffati per 3600 euro: arrestato

TrentoToday è in caricamento