Cronaca

Trento, operazione antidroga della polizia: in manette tre spacciatori

La compravendita avveniva tra piazza Dante e piazza della Portela, nella zona della stazione

Operazione antidroga della polizia nella serata di giovedì 19 agosto a Trento: gli agenti hanno arrestato tre giovani di 21, 22 e 27 anni: i primi due sono stati sorpresi mentre spacciavano droga nella zona della stazione di Trento, tra piazza Dante e piazza della Portela. Il terzo era ricercato in quanto destinatario di un ordine di carcerazione sempre per reati connessi allo spaccio di stupefacenti.

Già dal pomeriggio gli agenti pattugliavano piazza Dante: in borghese, confondendosi tra i passanti e sfruttando la vista dall'all'interno dei palazzi disposti intorno ai giardini. Così, nel tardo pomeriggio, verso le 18, i tre cittadini stranieri sono stati visti incontrarsi nei pressi del parco giochi all’interno della piazza e successivamente allontanarsi in direzioni diverse. A questo punto, ciascuno dei tre equipaggi misti in borghese ha fatto altrettanto, seguendo a distanza i tre spacciatori, che sono stati visti rispondere al telefono e poi dirigersi rispettivamente verso piazza della Portela, via Alfieri e verso l’ingresso della stazione.

Giunti nei pressi di piazza della Portela, uno dei pusher è stato visto ricevere del denaro da un soggetto italiano e riceverne in cambio un pacchetto di sigarette. Bloccato l'acquirente, che aveva ricevuto tre dosi di eroina, è stato poi fermato anche il venditore: perquisito, aveva altre quattro dosi e circa 300 euro in contanti.

La stessa scena si è ripetuta in via Alfieri, dove un ragazzo appena maggiorenne è stato visto acquistare dell'hashish: anche qui l'intervento degli agenti ha bloccato la compravendita, e lo spacciatore è stato trovato con addosso anche 4 dosi di eroina e 400 euro in contanti.

L’ultimo arresto è stato effettuato sulle banchine antistanti l’ingresso della stazione: in questo caso l'acquirente, una volta scoperto, è riuscito a buttare via lo stupefacente senza che questo potesse essere recuperato. Come detto, lo spacciatore è stato arrestato perché dai controlli è poi risultato già ricercato: a suo carico c'era un ordine di carcerazione per un cumulo di più denunce per illecita vendita di droga.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trento, operazione antidroga della polizia: in manette tre spacciatori

TrentoToday è in caricamento