Consiglio comunale di Trento, spese calate del 50%

In crescita il numero delle interrogazioni e quello delle delibere. Meno 54% invece per i gettoni di presenza. Si passa dai 328.000 euro spesi nel 2009 ai 150.000 del 2015

Consiglieri più attivi ma a costo minore. Lo riferiscono i dati relativi all'atività svolta da conosiglio comunale di Trento nel 2015. Secondo i dati presentati oggi dalla presidente Lucia Coppola, per i gettoni di presenza ai consiglieri si è avuto un calo del 54%. Questo - ha sottolineato Coppola - anche per la riduzione del numero dei consiglieri, passati da 50 a 40. Ha però inciso anche la spesa sui gettoni di presenza, passata dai 328.000 euro del 2009 ai 150 mila euro del 2015. Da segnalare, inoltre, anche la riduzione dell'indennità del presidente del consiglio. I gruppi consiliari, di fronte ad un budget di 20.000 euro, hanno presentato richiesta per 11.600 euro ed hanno ottenuto rimborsi sulla base della documentazione presentata per 7.000 euro. In crescita il numero delle interrogazioni e quello delle delibere.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un rombo fortissimo, aerei da guerra sopra Trento: ecco perchè

  • Tragico incidente, motociclista morto, due feriti e veicoli carbonizzati a Nomi

  • Ha un malore alla guida mentre è al telefono con la moglie, si schianta e precipita in un dirupo: morto

  • Fermati al casello A22 con 12 chili di cocaina: trafficanti traditi dai calzini

  • Frecce Tricolori: spettacolo nei cieli di Trento

  • Lago di Garda, ecco il progetto della prima pista ciclabile subacquea del mondo

Torna su
TrentoToday è in caricamento