rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca San Giuseppe / Corso del Lavoro e della Scienza, 3

Trento da Città del Consiglio a "Città del Coniglio"

Oggi alle 18 al Muse la presentazione del libro di Giorgio Antoniacomi, parodia della reazione della burocrazia a un'inattesa questione socio-zoologica. Ci sarà anche il sindaco Alessandro Andreatta

Da città del Concilio a città del Coniglio. Per quasi due anni la vita politica della città di Trento è stata dominata dall’invasione dei conigli al cimitero e dalle conseguenti proteste popolari: incredibile ma vero.

Giorgio Antoniacomi, oggi direttore della Biblioteca comunale e già dirigente del servizio tributi, ha vissuto dall’interno un’imbarazzante pagina della pubblica amministrazione.

Il suo libro non è solo un divertimento surreale, ma anche una esilarante parodia della reazione della burocrazia a un’inattesa questione socio-zoologica.

I personaggi vanno dall’assessore Brodegon alle tre sorelle Rabbit, dal Coniglio mannaro all’implacabile nemico dei leporidi ragionier Mattivi. Nel libro (180 pagine, collana FuoriMargine), che mescola politica e fantapolitica, realtà e incubo, nella guerra ai conigli, finisce per essere abbattuto anche il palazzo delle Albere.

Alla presentazione è prevista la presenza del sindaco Alessandro Andreatta e del direttore del Muse Michele Lanzinger. Letture di Denis Fontanari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trento da Città del Consiglio a "Città del Coniglio"

TrentoToday è in caricamento