Trento, doppio colpo dei carabinieri: un arresto e due denunce per furto

Un uomo e due donne, tutti e tre sotto i 30 anni, sono al centro della doppia operazione dei militari dell'arma

L'immagine del furto del 9 settembre

Un doppio colpo quello messo a segno mercoledì 23 settembre dai carabinieri della Compagnia di Trento. In una sola giornata hanno arrestato un uomo e denunciato due donne che si sarebbero resi responsabili del reato di furto in due distinte situazioni.

Il primo caso segnalato è quello che si è verificatoproprio il 23 settembre quando, nel pomeriggio, A.B. è stato notato all’interno della Ovs di viale Verona, a Trento, che girava con fare sospetto e aveva attirato l’attenzione di una commessa. Quest'ultima, guardando le immagini della videosorveglianza, si era resa conto del furto di alcuni capi di abbigliamento e ha chiesto l'intervento al 112 Numero Unico per le Emergenze.

I Carabinieri della Sezione Radiomobile, giunti immediatamente sul posto, hanno acquisito le informazioni necessarie sul soggetto e grazie a queste sono riusciti rintracciarlo dopo alcuni minuti in piazza Dante, ancora in possesso della refurtiva. L’arrestato è stato portato davanti al giudice per essere sottoposto a giudizio per direttissima giovedì 24 settembre.

Un'altra operazione dei militari è stata portata a segno nella giornata di mercoledì 23 settembre. I carabinieri della stazione di Vanenze monte Bondone, infatti, hanno denunciato in stato di libertà  due giovani donne sinti, C.E. 24 anni, e S.Z. 23 anni, per un borseggio avvenuto il 9 settembre scorso, all’interno di un supermercato del capoluogo trentino, in danno di una insegnante di Cavedine.

La vittima, dopo essersi resa conto del furto subito, ha denunciato l’episodio ai carabinieri della stazione di residenza, che si hanno provveduto ad acquisire le immagini dai filmati dell’impianto di videosorveglianza del locale commerciale. Grazie a questa operazione, sono riusciti a identificare le due donne, già note all’ufficio, attribuendo a loro la responsabilità del fatto.

Continua l’impegno dei carabinieri del Comando Provinciale di Trento nel contrastare i reati contro il patrimonio, mediante l’attività di prevenzione, svolta con il capillare e costante controllo del territorio, nonché attraverso il costante sviluppo di attività investigative.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Porfido, armi, voto di scambio: le mani della 'ndrangheta sulle cave in Trentino

  • Il Comune ha deciso: niente Mercatini di Natale

  • Il Giro d'Italia 2020 arriva in Trentino: ecco le tappe

  • Bollettino coronavirus: altri 111 nuovi casi, oggi tutti con tampone

  • Intimidazioni agli operai e agganci politici: ecco come agiva la 'ndrangheta in Val di Cembra

  • Via Brennero: arrivano i semafori intelligenti che fanno le multe

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento