menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carne di cavallo spacciata per manzo, controlli dei Nas

In Regione nei prossimi giorni scatteranno i controlli dei Nas di Trento per accertare la tracciabilità, le procedure di autocontrollo e il rispetto degli obblighi relativi al ritiro dei prodotti

Lo scandalo della carne equina etichettata come carne di manzo dilaga in tutta Europa e arriva anche in Regione. “Ravioli di brasato” e “Tortellini di carne”  Buitoni, società che fa capo al colosso alimentare Nestlè, finiscono  nel mirino dei NAS  dopo che sono state rinvenute  tracce di Dna di carne di cavallo pari all'1%.  In Regione nei prossimi giorni scatteranno  i controlli dei Nas di Trento  per accertare la tracciabilità,  le procedure di autocontrollo e il rispetto degli obblighi relativi al ritiro dei prodotti che  Nestle  già ieri ha provveduto a ritirare   dagli scaffali italiani  rassicurando che “non ci sono problemi di sicurezza alimentare” e saranno eseguiti nuovi test. A preoccupare le  associazioni dei consumatori sarebbero le tracce di un farmaco, il butene,  usato per i cavalli da corsa,  che potrebbe essere nocivo  per l'uomo.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento