rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Il fatto / Caldonazzo

Giovanissimi sul treno senza biglietto, arriva il capotreno e lo aggrediscono

È successo lunedì, sulla linea Trento-Bassano

Il capotreno chiede il biglietto e due viaggiatori minorenni lo aggrediscono. È l’ennesimo episodio denunciato dal sindacato Faisa Cisal del Trentino e che si è verificato sulla linea Trento-Bassano, in stazione a Caldonazzo, nella giornata di lunedì 13 febbraio. 

Come raccontato dal sindacato, i due, alla richiesta del titolo di viaggio da parte del capotreno, avrebbero risposto strattonandolo e insultandolo. Sul posto sono arrivati immediatamente i carabinieri della Compagnia di Borgo Valsugana che hanno fermato l’aggressione scongiurando danni ben peggiori. 

L’episodio ha portato all’accumulato di ritardo per il treno, quantificato di oltre mezz’ora e che ha avuto ripercussioni su tutta l’utenza. Il capotreno, da quanto appurato, non ha riportato lesioni gravi. 

“Questi fatti inaccettabili, che vedono spesso coinvolto anche il personale del servizio gomma, richiedono un’attenta analisi da parte delle istituzioni nonché la giusta tutela per i lavoratori in questione – scrive il segretario provinciale di Faisa-Cisal, Paolo Saltori -. È venuto il momento di intervenire in maniera concreta e decisa. È intollerabile, per chi svolge onestamente il proprio lavoro, trovarsi in balia di questi soggetti che evadono sistematicamente il pagamento del biglietto come se fosse ormai un diritto viaggiare e lasciare che paghino solo gli altri, oppure di bulli e teppisti che considerano i mezzi pubblici come un parco giochi personale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovanissimi sul treno senza biglietto, arriva il capotreno e lo aggrediscono

TrentoToday è in caricamento