Cronaca

Trentino: spazzata via la Porta girevole

Sparisce cosi' un meccanismo istituzionale vigente dal marzo 2003, applicato in due legislature, che costava 5 milioni di euro alle casse della Provincia autonoma

Il Consiglio provinciale di Trento ha approvato la soppressione dell'istituto della 'porta girevole'. Si tratta del testo unificato dei nove disegni di legge che abolisce l'incompatibilita' tra ruolo di assessore provinciale e di consigliere provinciale. Sparisce cosi' un meccanismo istituzionale vigente dal marzo 2003, applicato in due legislature, che costava 5 milioni di euro alle casse della Provincia autonoma. Il testo votato dai 29 consiglieri presenti si compone di un solo articolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trentino: spazzata via la Porta girevole

TrentoToday è in caricamento