Sisma / Rovereto / Marco

Terremoto in Turchia: dal Trentino un ospedale da campo

Si aspetta solo l’ok dalla Protezione civile. La struttura si trova a Marco, ha 60 posti letto e vari reparti per le emergenze

La comunità internazionale si è mobilitata dopo lo sconvolgente terremoto che ha colpito la Turchia e la Siria nei giorni scorsi; anche il Trentino, in questo senso, è pronto a fare la propria parte, mettendo a disposizione un ospedale da campo.

Il progetto del Dipartimento Protezione civile, foreste e fauna della Provincia autonoma di Trento, in collaborazione con Apss, è stato presentato alla Commissione Protezione civile della Conferenza delle Regioni, presieduta proprio dal Trentino. La palla passa ora al Dipartimento nazionale che valuterà il possibile intervento del Trentino e dove, eventualmente, realizzarlo.

L’ospedale da campo messo a disposizione dalla Provincia è composto da tende modulari a struttura pneumatica, stoccato in 7 container a Marco di Rovereto, ha una struttura portante e diverse tende di varie dimensioni collegate tra loro. I numeri: 1600 metri quadri, 60 posti letto e la presenza di reparti come accettazione, radiologia, sala parto, ambulatori, una farmacia e magazzini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto in Turchia: dal Trentino un ospedale da campo
TrentoToday è in caricamento