rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Oltrefersina / Largo Medaglie d'oro

In Trentino casi aumentati di 20 volte: meno della metà ha un'origine certa

Casi aumentati di 20 volte rispetto a giugno: "merito" dei tamponi, ma più della metà restano "senza spiegazione"

I casi di coronavirus in Trentino Alto Adige sono aumentati di 20 volte rispetto a giugno ma non solo: in Trentino, sui 200 contagi accertati della scorsa settimana solamente per 75 casi si è riusciti a risalire all'origine del contagio.

Covid e influenza stagionale: fondamentale il vaccino

Questi i dati che escono da un'indagine del Fadoi, società scientifica di medicina interna. "E' un bel problema - ha dichiarato all'Ansa Antonio Miglietta, medico infettivologo, responsabile del servizio epidemiologia della asl Roma 2 - perché questo significa lasciare in circolazione persone contagiose che non sanno di esserlo. Però non è colpa nostra, ma di chi non rispetta le regole. Come fai a rintracciare i contatti di chi espone tutti a rischio perché non indossa mai la mascherina e non rispetta nessuna delle regole basilari".

"In Trentino Alto Adige il numero dei casi positivi sono relativamente modesti, legati a focolai circoscritti; il 21 Settembre infatti vi sono stati 2 positivi su 517 tamponi eseguiti e 13 soggetti risultano ricoverati ma nessuno è ricoverato in rianimazione", specifica Dimitri Peterlana, Presidente Fadoi delle Province di Trento e Bolzano. Il numero dei contagi registrati giornalmente, però, varia molto a seconda del numero dei tamponi eseguiti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Trentino casi aumentati di 20 volte: meno della metà ha un'origine certa

TrentoToday è in caricamento