Ovuli di cocaina nel corpo: fermati a Trento altri due corrieri

Un episodio che va ad aggiungersi purtroppo a quelli recentemente scoperti dalla Polizia a Trento, i due viaggiavano su un treno tedesco dopo aver ingerito 100 grammi di cocaina

Il triste copione è sempre lo stesso: cittadini nigeriani, passeggeri su un treno proveniente dalla Germania, cocaina "trasportata" nel proprio corpo, ingerita sotto forma di ovuli termosaldati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli agenti della Squadra Mobile in servizio alla stazione di Trento hanno voluto vederci chiaro ordinando una TAC all'ospedale S. Chiara per i due stranieri, poco più che ventenni, fermati nella serata di ieri. I sospetti si sono rivelati fondati: i due trasportavano complessivamente più di 100 grammi di cocaina, tecnica che può rivelarsi fatale qualora anche uno solo degli "ovuli" dovesse rompersi. L'arresto di due soggetti contribuirà a far luce sui flussi di traffico che, come riveelano alcuni episodi recenti, attraversano il Trentino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Riapertura asili e materne con massimo di dieci bambini per sezione. Cgil: "Rimangono perplessità"

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

  • Incidente mortale a Bedollo: morto a 21 anni Tommaso Mattivi

Torna su
TrentoToday è in caricamento