rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Cronaca Ledro

I cacciatori non vogliono la riserva Unesco. Il Wwf: "Area da tutelare"

"Il WWF giudica che una più attenta tutela di Tremalzo sia, più che opportuna, assolutamente indispensabile, per sottrarre definitivamente questi luoghi ad ogni futuro tentativo di sfruttamento"

Riceviamo e pubblichiamo questo intervento del Wwf del Trentino


Come informa la stampa, è attualmente in corso in Valle di Ledro una raccolta firme, promossa dai cacciatori locali, contro il progetto del comune e della provincia di inserire parte del territorio montano ledrense, e tra questa, la conca di Tremalzo, nella riserva della Biosfera dell'Unesco. L'iniziativa dei cacciatori ledrensi appare chiaramente ispirata ai timori di possibili maggiori controlli sulla loro attività, oggi largamente affidata alla capacità di autodisciplina dei cacciatori medesimi. Il progetto contestato si propone invece una valorizzazione,  con caratteristiche per il momento non chiaramente definite, delle straordinarie potenzialità e presenze dell'area montana. Il WWF del Trentino Alto Adige ricorda come la conca di Tremalzo sia stata appena e fortunosamente sottratta ad un pesante tentativo di speculazione edilizia, chiaramente incompatibile con ogni possibilità di tutela, ma che tuttavia aveva trovato decisivi appoggi sia in sede locale che nei circoli politici trentini.

La conca di Tremalzo, tra l'altro confinante con il Parco Naturale dell'Alto Garda Bresciano, ospita presenze botaniche assolutamente uniche, endemismi non rinvenibili in alcun altro luogo. Anche prescindendo da ciò, la ricchezza floristica di Tremalzo, dovuta alla sua posizione e alle vicende geologiche e climatiche a questa collegate, è straordinaria e certamente meritevole di maggiore tutela. L'area è ancora importante luogo di passo e migrazione ornitologica e per la sua collocazione prealpina offre un quadro faunistico particolare. Le montagne di Ledro, affacciate sul Garda, costituiscono ancora uno straordinario balcone panoramico su uno dei massimi gioielli ambientali dell'intera Europa. Per questi motivi il WWF giudica che una più attenta tutela di Tremalzo sia, più che opportuna, assolutamente indispensabile, per sottrarre definitivamente questi luoghi ad ogni futuro tentativo di sfruttamento e banalizzazione. Pertanto è necessaria una gestione attenta dei luoghi, che ne consideri non solo le straordinarie caratteristiche, ma anche i limiti. L'istituzione di un parco naturale, opportunamente inserito nella riserva Unesco in progetto, appare di conseguenza strumento valido non solo per la tutela, ma anche per un turismo sostenibile a vantaggio in primo luogo dell'intera Valle di Ledro .

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I cacciatori non vogliono la riserva Unesco. Il Wwf: "Area da tutelare"

TrentoToday è in caricamento