Cronaca

Travestito da ciclista ruba al 'Bike Festival': arrestato latitante internazionale

Nel corso degli accertamenti però le sorprese non sono finite, perché l'uomo è risultato colpito da un mandato di arresto internazionale emesso dal Tribunale di Kraljievo (Serbia) per una condanna avuta nel 2007 per possesso di armi da guerra

Gli attrezzi da scasso trovati addosso all'uomo

Vestito da ciclista per passare inosservato in mezzo ai tanti partecipanti al 'Bike Festival' di Riva del Garda, aveva con sé una vera e propria attrezzattura da scasso professionale: i carabinieri di Riva del Garda lo hanno arrestato per furto aggravato di bicicletta. Così G.P., 50 anni, di orgini serbe, è stato condannato a 2 anni di carcere senza sospensione condizionale della pena. Incurante della presenza di migliaia di persone, anzi piuttosto sicuro di passare inosservato, essendosi vestito di tutto punto da ciclista, l'uomo ha tagliato la catena di una bicicletta legata alla recinzione della Fraglia Vela di Riva. Proprio in quel momento è stato sorpreso mentre tentava di allontanarsi con il mezzo, del valore di 4.000 euro, che è stata restituita subito al proprietario, un vero biker, in questo caso, proveniente da Merano.

Portato in caserma e perquisito, l'uomo è stato trovato in possesso di attrezzattura da scasso: è stato arrestato per furto aggravato, ma anche per i suoi numerosi precedenti, anche in Italia, tra cui alcune rapine. Nel corso degli accertamenti però le sorprese non sono finite, perché l'uomo è risultato colpito da un mandato di arresto internazionale emesso dal Tribunale di Kraljievo (Serbia) per una condanna avuta nel 2007 per possesso di armi da guerra. Ora si trova rinchiuso nel carcere di Gardolo di Trento, a disposizione delle autorità serbe, per il rimpatrio.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Travestito da ciclista ruba al 'Bike Festival': arrestato latitante internazionale

TrentoToday è in caricamento