rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Droga / Val di Fiemme e Fassa

Trasportava cocaina e hashish: “corriere” in manette in Val di Fiemme

La perquisizione è avvenuta dopo un controllo sulla SS 48. Un lembo di plastica sospetto ha attirato i carabinieri

Un normale controllo sulle strade da parte dei carabinieri di Cavalese, più precisamente sulla strada statale 48 che dal casello dell’A22 di Egna Ora conduce in Val di Fiemme, si è trasformato in un vero e proprio colpo. Tutto è cominciato con i militari che hanno fermato e controllato un’auto di grossa cilindrata intestata a una donna residente in Veneto, ma condotta da un’altra persona.

Ad attirare l’attenzione dei carabinieri un piccolo ma determinante particolare: un lembo di plastica che fuoriusciva dall’incavo del bracciolo dell’auto. Se a questo ci si aggiunge anche il nervosismo crescente del guidatore, è chiaro che i sospetti delle forze dell’ordine sono aumentati.

Sospetti diventati poi certezze a seguito della perquisizione: il lembo di plastica faceva parte di un pacchetto contenente cocaina. Inoltre, all’interno dell’auto, sono stati trovati 50 grammi di hashish che, sommati ai 70 di cocaina (oltre a quella nel bracciolo ne è stata trovata anche addosso al guidatore), sono valsi l’arresto di questa persona che, nel gergo, è quella che si definisce “corriere”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasportava cocaina e hashish: “corriere” in manette in Val di Fiemme

TrentoToday è in caricamento