menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trascinato per venti metri da una slavina: ricoverato, è grave

Alla scena hanno assistito i due compagni di escursione, che hanno subito chiamato il soccorso alpino Adamello Brenta. Quando i soccorritori sono arrivati sul posto era incosciente ed è stato trasportato in elicottero all'ospedale

Un bresciano di 50 anni è rimasto travolto da una valanga staccatasi questa mattina nei pressi di cima Grosté, a quota 2.900 metri. L'uomo, soccorso in gravissime condizioni, era assieme a due compagni di escursione che sono stati sfiorati dalla slavina e hanno dato l'allarme.

La massa di neve e ghiaccio ha trascinato a valle l'uomo che ha compiuto un volo di una ventina di metri. Alla scena hanno assistito i due compagni di escursione, che hanno subito chiamato il soccorso alpino Adamello Brenta della stazione di Madonna di Campiglio. Quando i soccorritori sono arrivati sul posto, lo scialpinista era incosciente ed è stato immediatamente trasportato in elicottero all'ospedale S.Chiara di Trento.
 
Secondo gli esperti, la valanga è stata probabilmente provocata dal forte vento in quota di ieri che ha creato accumuli di neve. Si tratta del secondo incidente in due giorni in alta montagna. Anche ieri, infatti tre escursionisti - provenienti anche loro dal bresciano - erano stati sorpresi da una slavina in alta quota durante un'escursione.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento