Transenne "parcheggiate" su uno stallo per disabili

Scaricate a fianco di un posteggio riservato a persone con disabilità in via S. Croce. Robbi (Agire): "Un insulto ai disabili"

Le transenne scaricate a fianco dello stallo riservato in via S. Croce

Le barriere architettoniche vanno eliminate, si sa. Ma a volte possono comparire dove non c'erano. E' il caso di Via S. Croce, a Trento, dove qualcuno ha pensato bene di scaricare delle transenne, probabilmente in vista della Coppa del Mondo di Skiroll, a fianco di uno stallo per persone con disabilità. La segnalazione arriva da gian Piero Robbi, candidato alle elezioni provinciali per la lista Agire per il Trentino, da sempre attivo sul tema disabilità e mobilità

"È superfluo spiegare i motivi per cui ai disabili vengono riservati alcuni stalli, che teoricamente dovrebbero facilitare il parcheggio e consentire la discesa e la salita in auto anche a chi utilizza la carrozzina. Occupare questi posteggi, tra l’altro con un “ammasso” di transenne, rappresenta uno scempio, un insulto nei confronti dei disabili" scrive Robbi, allegando la foto che vedete qui sopra.

"Immaginate cosa possa voler dire per un disabile in auto trovare il posto a lui riservato occupato da delle transenne comunali, accatastate lì non si sa per quale motivo - prosegue il messaggio -. L’auspicio è che chi di dovere si muova tempestivamente per la rimozione di queste maledette barriere. Perché, di fatto, è di barriere che si tratta".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cristiana Capotondi a Trento: sarà Chiara Lubich

  • Crisi braccianti: nuova chiamata per i residenti in Trentino

  • Pasubio, 45 pecore morte in un dirupo. La Provincia conferma: "Stavano scappando dai lupi"

  • Lascia le sue cose al rifugio e scompare, lo cercano tutta la notte: era al bivacco

  • Acqua cristallina grazie alle piante "filtro": ecco il nuovo biolago di Pinzolo

  • Primario si assegna 2224 turni di reperibilità: condannato a restituire 75mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento