rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca

Tragedia Erasmus, un minuto di silenzio all'università di Trento

Sull'autobus che si è schiantato non era presente nessuno studente legato all'Università, anche se una ragazza trentina, Sara Antole, studentessa di Lingue Moderne a Trento, ha deciso di andare in treno alla Notte dei Fuochi della Fiesta de Las Fallas a Valencia, salvandosi così la vita

Anche a Trento, come in tutte le università italiane, oggi a mezzogiorno, verrà osservato un minuto di silenzio per ricordare la tragedia in Catalogna, nella quale sono morte sette studentesse italiane, assieme ad altre sei straniere, in Spagna per l’Erasmus.

Sull'autobus che si è schiantato non era presente nessuno studente legato all'Università di Trento anche se una ragazza trentina, Sara Antole, studentessa di Lingue Moderne a Trento, ha deciso di andare in treno alla Notte dei Fuochi della Fiesta de Las Fallas a Valencia, salvandosi così la vita.

Sono 52 complessivamente di studenti dell'ateneo Trentino Studiano in Spagna di cui 42 con progetti Erasmus.

L'autista dell'autobus è indagato per "imprudenza" e per omicidio colposo plurimo. Secondo il quotidiano spagnolo La Razon, l'uomo, 63 anni, risultato negativo ai controlli su tasso alcolemico e droga, ha ammesso di essersi addormentato alla guida. "Mi dispiace, mi sono addormentato", avrebbe detto ai servizi di emergenza arrivati subito dopo l'incidente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia Erasmus, un minuto di silenzio all'università di Trento

TrentoToday è in caricamento