menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torcegno: residui del depuratore nei cassonetti, sindaco denunciato

Smaltimento illecito di rifiuti, questa l'accusa per il primo cittadino dopo gli accertamenti del NOE su depuratore e fognature pubbliche

I carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico (NOE) hanno denunciato il sindaco di Torcegno per smaltimento illecito di rifiuti. meglio sarebbe chiamarle scorie: si tratta infatti dei residui derivanti dalla pulizia del depuratore del paese, che, secondo quanto accertato dai militari, sarebbero stati smaltiti direttamente nei cassonetti stradali, come normali rifiuti urbani.

Non sarebbe l'unico caso di smaltimento illecito, imputabile all'amministrazione comunale: i carabinieri hanno scoprto che le fognature della frazione Campestrini sono prive di valida autorizzazione provinciale, scaduta il 31 dicembre 2015. Tali fognature scaricano i reflui direttamente nel torrente Ceggio. Della vicenda è stata messa al corrente l'Apss che ora dovrà valutare la gravità  del fatto per quanto riguarda la salute pubblica, a livello legale resta l'accusa  di smaltimento  illecito di rifiuti non pericolosi, in capo al sindaco in quanto gestore dell'impianto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento