Cronaca

Transito vietato ai mezzi pesanti, Trento 'attacca' il Tirolo: "Concorrenza sleale"

I presidenti delle Camere di commercio di Trento Giovanni Bort e di Bolzano Michl Ebner chiedono con una lettera a tutti i membri della Giunta tirolese eccezioni per il transito dei loro mezzi pesanti

Repertorio

La disputa tra i trasportatori trentini (e altoatesini) e il Tirolo continua. Dopo i divieti di transito nella regione austriaca vengono chieste eccezioni per i mezzi pesanti di Trento e Bolzano.

"La disputa dei transiti scuote l'Euregio", titola la Tiroler Tageszeitung e della questione si discuterà nella giornata di venerdì 14 febbraio con la commissaria europea Adina Valean che incontrerà ad Innsbruck anche la ministra ai trasporti austriaca Leonore Gewessler (Verdi).

Se a livello politico c'è consenso fra i governatori Günther Platter e Arno Kompatscher sulla questione dei transiti nell'Euregio, ora i presidenti delle Camere di commercio di Bolzano Michl Ebner e di Trento Giovanni Bort passano all'attacco e chiedono con una lettera a tutti i membri della Giunta tirolese eccezioni per il transito dei loro mezzi pesanti. Nella lettera si parla anche, senza mezzi termini, di concorrenza sleale. Intanto la vicepresidente della Giunta tirolese Ingrid Felipe (Verdi) respinge le accuse e parla di estendere i divieti anche in Trentino-Alto Adige.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Transito vietato ai mezzi pesanti, Trento 'attacca' il Tirolo: "Concorrenza sleale"

TrentoToday è in caricamento