Tirocinio pagato in Europa per 60 giovani appena diplomati

I partecipanti non dovranno sostenere alcun costo di viaggio, vitto e alloggio, e riceveranno un rimborso pari a 100 euro a settimana (durante il periodo all’estero) e 70 euro a settimana (durante il tirocinio in Trentino)

Grazie al progetto europeo Plus-Muse, cofinanziato dal programma Erasmus+, 60 giovani trentini potranno partire per un tirocinio lavorativo all’estero, seguito da un altro tirocinio in un’azienda trentina. Per iscriversi c’è tempo fino al prossimo 10 gennaio. Il progetto prevede 12 settimane di tirocinio all’estero (in Germania, Gran Bretagna, Spagna e Bulgaria) seguite da un ulteriore tirocinio in una realtà lavorativa trentina. I partecipanti non dovranno sostenere alcun costo di viaggio, vitto e alloggio, e riceveranno un rimborso pari a 100 euro a settimana (durante il periodo all’estero) e 70 euro a settimana (durante il tirocinio in Trentino). Il periodo di svolgimento è da febbraio a maggio del 2018.

Possono partecipare alle selezioni i neo-diplomati (da meno di 12 mesi) in ambito tecnico, residenti in Trentino e con un livello linguistico in inglese o tedesco pari almeno ad A2. Dopo la fase di selezione, i partecipanti svolgeranno una fase preliminare di due settimane dedicata a preparare al meglio la loro esperienza all’estero. Successivamente, partiranno verso una delle destinazioni europee designate: Germania (Berlino), Spagna (Valencia), Bulgaria (Sofia), Regno Unito (Chester, Portsmouth e Plymouth). Al rientro, dopo due giornate di follow-up in cui fare il punto sull’esperienza e ricevere certificazioni utili per il proprio futuro professionale, ci sarà la possibilità di svolgere un ulteriore tirocinio (opzionale) in una realtà trentina, sempre nell’ambito della meccatronica. Per tutte le informazioni sul progetto è attivo il sito internet plusmuse.provincia.tn.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cashback di Stato, i rimborsi entro marzo e il "bug" dell'App Io

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

  • Impianti sciistici ancora nelle incertezze, Ghezzi: «Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna in zona arancione. E chi viene in Trentino?»

  • Nuovo decreto: confermato il divieto di spostamento fino al 15 febbraio

Torna su
TrentoToday è in caricamento