Domenica, 14 Luglio 2024
Sicurezza sul lavoro / Tione di Trento

Un operaio in nero in un cantiere pericoloso, nei guai un imprenditore edile

Sospesa l'attività, il lavoratore era irregolare sul territorio italiano

I carabinieri di Tione hanno deferito un imprenditore edile e segnalato uno straniero irregolare sul suolo italiano dopo un sopralluogo in un cantiere.

Durante il controllo, i militari hanno individuato un operaio balcanico privo di documenti e assunto in nero dal titolare della ditta proprietaria del cantiere. Inoltre, hanno scoperto diverse violazioni delle norme di tutela e sicurezza sul lavoro: mancavano ad esempio la cartellonistica obbligatoria e le protezioni contro la caduta del materiale di scarto. 

Il tutto è stato segnalato all’Unità operativa di prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro (Uopsal), che deciderà le sanzioni per l’imprenditore: nel frattempo, l’attività del cantiere è stata sospesa e l’operaio accompagnato alla questura di Trento, dove sono state avviate le pratiche per la sua espulsione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un operaio in nero in un cantiere pericoloso, nei guai un imprenditore edile
TrentoToday è in caricamento