rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Oltrefersina / Via Apollonio Annibale

Ticket sanitario: stop all'autoesenzione

Dal 1° luglio sarà il medico a specificare l'esenzione per reddito sulla ricetta, anzichè il paziente a fornire un'autodichiarazione. Ecco alcune novità decise ieri dalla Giunta

Niente più "autoesenzione" sulle prestazioni mediche specialistiche: dal 1° luglio non sarà più possibile rendere l'autodichiarazione dell'esenzione per reddito al  primo accesso alla prestazione. Sarà invece compito del  medico attesrare, specificandolo sulla ricetta, il diritto all'esenzione.

E' questa una delle novità contenute nell'integrazione del nomenclatore tariffario decisa oggi dalla Giunta provinciale. Le modifiche riguarrdano gli ambiti più disparati: dall'esenzione della "tariffa d'igiene" per le visite mediche preventive nei CIE richieste dalla Questura, al ticket "forfettario" di un euro per ogni confezione di preservativi erogata dai distributori automatici nei consultori.

Una novità importante riguarda il Centro di Protonterapia: le cure saranno erogate anche a persone residenti in Trentino da meno di tre anni, che abbiano già iniziato  un percorso terapeutico  in altre strutture ospedaliere. Via libera ai pediatri, infine, per quanto riguarda la prescrizione di vaccini iposensibilizzanti, ovvero antiallergici, e la possibilità diagnosticare malattie croniche in campo allergologico. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ticket sanitario: stop all'autoesenzione

TrentoToday è in caricamento