Negli asili nido positivo il 22% del personale, il Comune annuncia tamponi periodici

Covid negli asili nido comunali: a preoccupare, fortunatamente, non sono i bambini ma il personale

Test periodici su tutto il personale degli asili nido. Questa la promessa del Comune di Trento dopo la decisione presa dalla Giunta comunale su proposta dell'assessora Elisabetta Bozzarelli. “Abbiamo rilevato che, nei mesi scorsi, il 22 per cento del personale dei Servizi educativi si è ammalato a causa del Coronavirus, tanto che in alcuni casi il servizio è stato sospeso" ha detto.

"Il contesto degli asili nido è sicuro per i bambini, che sono quasi sempre asintomatici - prosegue Bozzarelli - a preoccuparci è la situazione del personale. Per questo c'è stato un confronto con l'azienda sanitaria, a cui abbiamo chiesto di fare dei test periodici in modo da poter fare il tracciamento dei casi e tener sotto controllo i contagi. Viste le difficoltà manifestate dall'Apss, abbiamo deciso di fare i test in maniera autonoma". Il Comune sosterrà interamente le spese, sia per testare il personale degli asili comunali sia per i dipendenti delle cooperative. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cashback di Stato, i rimborsi entro marzo e il "bug" dell'App Io

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

  • Impianti sciistici ancora nelle incertezze, Ghezzi: «Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna in zona arancione. E chi viene in Trentino?»

  • Nuovo decreto: confermato il divieto di spostamento fino al 15 febbraio

Torna su
TrentoToday è in caricamento