rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca San Giuseppe / Via Carlo Antonio Pilati

Cellula jihadista a Merano: tre detenuti in Inghilterra si oppongono all'estradizione

Secondo i legali britannici l'estradizione in Italia violerebbe alcuni articoli della Convenzione europea sui diritti dell'uomo. I media inglesi parlano di progetti di rapimento e contrabbando di armi per la cellula jihadista che aveva ramificazioni anche a Merano. Rimane invece in carcere un quarto arrestato, scarcerato dal gip di Trento

Si oppongono  all'estradizione in Italia tre dei 17 membri  della presunta cellula jihadista meranese. Si tratta di tre dei 10 arrestati per i quali è stata convalidata ieri la custodia cautelare in carcere. La notizia è stata pubblicata sui siti della Bbc e del quotidiano The Guardian, e ripresa dall'Ansa. Si tratta di tre curdi iracheni, membri di  spicco dell'organizzazione facente capo al mullah Krekar, detenuto in Norvegia dal 2012, anche lui raggiunto ieri dalla notifica dell'ordinanza di  custodia cautelare emessa  dal gip di Trento.

Anche i media britannici parlano di possibili azioni terroristiche pianificate dai mmembri del gruppo Rawti Shax, in particolare i  membri dell'organizzazione, che aveva una ramificazione importante a Merano, avrebbero progettato il rapimento di diplomatici, da rilasciare in cambio della liberazione del loro leader Krekar. Si parla però anche di armi, nella fattispecie di missili, da contrabbandare in Norvegia.

I legali inglesi che difendono i tre detenuti hanno dichiarato che l'estradizione dalla Gran Brretagna in Italia sarebbbe un caso di respingimento illegale di rifugiati, una violazione degli articoli 2 e 3 della Convenzione europea dei diritti dell'uomo. Più  complicato il caso di un quarto detenuto, per il quale il gip di Trento ha invece disposto la scarcerazione (così come per altri sei presunti membri dell'organizzazione) che resta invece in carcere in Inghilterra per violazioni della legge sull'immigrazione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cellula jihadista a Merano: tre detenuti in Inghilterra si oppongono all'estradizione

TrentoToday è in caricamento