menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terremoto: 290 vittime, dopo il lutto si pensa a mettere in sicurezza case e strade

Il coordinamento nazionale che seguirà gli interventi post-emergenza si è insediato a Rieti, alla riunione ha preso parte anche la Protezione Civile trentina. Si pensa ora ai quasi 2000 sfollati

E' di 290 vittime accetate il tragico bilancio del sisma che ha devastato alcuni comuni dell'Italia Centrale, un dramma che ha scosso l'intera Nazione, in lutto ieri, sabato 27  agosto. Oggi a Rieti si è insediata la Direzione comando e controllo chhe ccoordinerà le strutture operative in vista degli interventi da realizzare dopo l'emergenza (vedi foto sotto). Si comincia, dunque, lentamente a pensare al post-terremoto, specialmente allemigliaia di persone che non hanno più una casa o che non possono farvi ritorno in quanto molte abitazioni sono ancora a rischio. "Tra Amatrice, Accumoli, Montegallo e Musicchio e le altre località interessate dal sisma sono state allestite strutture da campo in grado di accogliere oltre 3600 persone a fronte di una attuale richiesta di circa 1600” spiega una nota della Protezione Civile trentina, che sarà in prima linea in questa "seconda fase". 

“La prima fase emergenziale - spiega Stefano De Vigili, capo della Protezione civile del Trentino - si va esaurendo con il passare dei giorni. Il conto dei morti ha raggiunto i 290 mentre quello dei feriti è di 388. Il nostro impegno si sposta ora sulle infrastrutture lesionate; la popolazione locale che deve essere messa nelle condizioni di riprendere la vita in sicurezza. La protezione civile del Trentino parteciperà a Rieti ai lavori della Direzione comando e controllo, in sinergia con la presidenza del Consiglio dei ministri, per decidere proprio gli interventi da mettere in campo. Ci sono migliaia di edifici e strutture da puntellare e per questo servono tecnici e persone preparate. Anche in questo caso il Trentino farà la sua parte”.

protezione-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento