rotate-mobile
Cronaca

Treno della Memoria 2015: precisazioni di Terra del Fuoco rispetto all'articolo "Treno della memoria: chi guida?"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrentoToday

Spettabile redazione,

in merito al vostro articolo "Il Treno della Memoria non parte
"
Treno della Memoria: chi guida?" ringraziando per l'attenzione prestata dal vostro giornale alle tematiche di "memoria e impegno" si inviano, a nome dell'Associazione Terra del Fuoco, alcune doverose precisazioni.

Il Treno della Memoria è un percorso educativo sviluppato a livello nazionale dalle associazioni Terra del Fuoco, Terra del Fuoco Mediterranea e Terra del Fuoco Trentino attraverso dei tavoli nazionali che si occupano degli aspetti educativi, storici ed organizzativi del progetto. Sul sito del Treno della Memoria è annunciata la partenza del progetto nazionale del Treno della Memoria e non già il Treno della Memoria "trentino", il primo viaggio quest'anno partirà da Bari il 27 gennaio, a seguire i treni degli altri territori. La Provincia Autonoma di Trento non ha ancora sciolto le riserve rispetto allo sviluppo della propria progettualità sulle tematiche proposte dalle nostre associazioni con il Treno della Memoria per cui non possiamo dire se il treno "trentino" partirà anche quest'anno. Per questo motivo abbiamo ideato un evento pubblico realizzato a Trento martedì 4 novembre per sottolineare l'importanza di fare memoria invitando ad intervenire tutte quelle realtà istituzionali ed associative che se ne occupano e abbiamo distribuito nelle scuole del materiale per esprimere un sostegno ideale alla nostra progettazione e nuovamente sottolineare l'importanza di una politica che ponga attenzione ai temi della memoria e dell'impegno.

Impegno testimoniato nell'iniziativa del 4 novembre dai partigiani dell'ANPI e da Terra del Fuoco Trentino neo associazione nata dall'impegno di un gruppo di ex educatori del Treno Trentino 2014. E' intervenuto durante l'iniziativa anche l'Assessore alla cultura della Città di Trento Andrea ROBOL per sottolineare l'importanza di non lasciare in secondo piano le politiche legate alla memoria e all'impegno al di la delle forme progettuali specifiche.

Si precisa poi che il nome ed il logo del Treno della Memoria sono patrimonio di Terra del Fuoco che è pertanto titolata ad utilizzarli in tutte le sedi e le occasioni opportune.

Infine vogliamo mettere in evidenza come Terra del Fuco e Terra del Fuoco Trentino siamo disponibili a co-progettare le iniziative sulla memoria e sull'impegno con le varie realtà, associazioni ed enti che siano disponibili.

Grati per l'attenzione prestataci e rimanendo a disposizione per eventuali chiarimenti si porgono cordiali saluti.

Luca VIGLIOCCO

Responsabile Politiche Giovanili.

Associazione Terra del Fuoco.

mail: luca.vigliocco@terradelfuoco.org - mobile: +393486406401

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treno della Memoria 2015: precisazioni di Terra del Fuoco rispetto all'articolo "Treno della memoria: chi guida?"

TrentoToday è in caricamento