Cronaca Pergine Valsugana

Tentato omicidio di Pergine Valsugana, denunciato il marito della donna

Proseguono le indagini su quanto accaduto nella notte: è stato l'uomo, e non la moglie come riportato in precedenza, ad investire la vittima

Importante svolta per le indagini sul tentato omicidio di un 49enne nella notte a Pergine Valsugana. Coinvolto nei fatti c'è anche il marito della 33enne cubana: dagli accertamenti condotti dai carabinieri infatti, è emerso che è stato lui e non la moglie ad investire la vittima, già ferita con due coltellate alla schiena dalla donna.

Il marito della donna è un 57enne del luogo: inizialmente reticente, nel corso del successivo interrogatorio ha confessato le proprie responsabilità, dopo che i militari gli hanno segnalato alcune incongruenze nel suo racconto. Rimangono ancora da verificare alcuni dettagli sulle circostanze del gesto, infatti è emerso che proprio lui ha chiamato i soccorsi, facendo così cadere l’accusa di omissione a carico della consorte, ma nel frattempo è stata formalizzata a suo carico la denuncia in stato di libertà per i reati di favoreggiamento personale e lesioni personali stradali.

L’auto e l’arma del delitto, un grosso coltello da cucina con lama di circa 20 centimetri, sono stati sequestrati e sottoposti ai rilievi scientifici dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Trento, per confermare la ricostruzione dei fatti. Nel contempo le indagini dei Carabinieri proseguono sotto la direzione della Procura della Repubblica di Trento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentato omicidio di Pergine Valsugana, denunciato il marito della donna

TrentoToday è in caricamento