rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Droga

Esagera con la cocaina e si sente male in caserma: 50enne ricoverato

Dopo aver visto i carabinieri, l'uomo ha cercato di scappare abbandonando la droga, ma in caserma è stato necessario chiamare l'ambulanza

Tenta la fuga abbandonando la droga alla vista dei carabinieri, ma non ci riesce. Una volta in caserma, il 50enne di Renon ha detto di sentirsi male ed è stato ricoverato in ospedale. È questa la sintesi di una notta di metà luglio, a Bolzano quando, i militari della sezione radiomobile hanno fermato un uomo che si aggirava a piedi alle tre di notte in via Claudia Augusta. Visto che i carabinieri lo avevano notato e che stavano invertendo la marcia, l'uomo ha iniziato a correre e ha gettato a terra un involucro azzurro. I militari lo hanno raggiunto e fermato, oltre a recuperare l’involucro, scoprendo che conteneva quasi venti grammi di cocaina.

L’uomo, identificato poi come un cinquantenne di Renon, ero privo di documenti e quindi è stato portato in caserma. Non appena arrivato però lo stesso ha detto di sentirsi male poiché probabilmente aveva assunto troppa droga. Immediata la telefonata all’ospedale e il conseguente arrivo a via Dante di un’autoambulanza. I sanitari hanno caricato l’uomo e se lo sono portati in pronto soccorso dove è rimasto ricoverato in osservazione.

"Il consumo di droghe in provincia è a un livello allarmante" si legge in una nota. Solo i carabinieri, quindi senza tener conto delle attività delle altre forze dell'ordine, nel primo semestre 2022 sono stati segnalati al Commissariato del Governo quali assuntori 182 persone, di cui una buona fetta sono minorenni. Otto sono state le denunce per guida sotto l’influenza di droghe. Anche la repressione dello spaccio ha visto i carabinieri impegnati con 63 casi di spaccio segnalati, 46 persone denunciate in stato di libertà e 6 in stato d’arresto, di cui 5 in flagranza e una su custodia cautelare.

Sono stati sequestrati più di due etti di cocaina, quasi undici chilogrammi tra marijuana e hashish e quasi due etti tra francobolli e compresse di Lsd, ecstasy e altre droghe varie come la ketamina e il Ggl.  "Si tratta solamente della punta di un iceberg - prosegue la nota -, poiché non solo tale attività non riguarda i grossi traffici ma solo lo spaccio 'di strada', ma anche e soprattutto perché a fronte di decine di persono scoperte ce ne sono sicuramente molte ma molte di più che non sono state scoperte".

L’Arma dei Carabinieri è preposta insieme alle altre forze di polizia alla repressione delle condotte illecite riguardanti le droghe ma, conclude la nota: "È evidente che reprimere non basta, non è sufficiente. I carabinieri cercano anche di convincere i giovani del male che fanno le droghe sia alle persone che alla società ma evidente ciò ancora non è sufficiente contro il disagio che ormai sembra dilagante e porta le persone a riempire i propri vuoti interiori con la droga, ammazzandosi lentamente".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esagera con la cocaina e si sente male in caserma: 50enne ricoverato

TrentoToday è in caricamento