menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il render definitivo del tempio crematorio

Il render definitivo del tempio crematorio

Tempio crematorio al cimitero di Trento: sarà pronto in due anni e mezzo

I lavori inizieranno in primavera e il costo è di 5 milioni e mezzo di euro. L'impianto potrà svolgere fino a 12 cremazioni complessive al giorno (6 per linea)

Sarà pronto fra 2 anni e mezzo il tempio crematorio all'interno del cimitero di Trento. Il progetto è stato presentato questa mattina nel corso della conferenza stampa di giunta comunale. I lavori inizieranno in primavera e il costo è di 5 milioni e mezzo di euro. L'edificio - costituito da un unico volume - prevede al suo interno una serie di spazi dedicati allo svolgimento della cerimonia funebre: tra i più importanti vanno evidenziati la sala per il commiato, confinante con la sala dei forni (previsti in numero di due per consentire una doppia cerimonia, con tempi sfalsati) ed alcuni spazi dedicati all'attesa dei congiunti, oltre a spazi tecnici e di uso da parte del personale. Il progetto prevede anche un possibile utilizzo dello spazio della copertura, immaginato come luogo di meditazione, oltre alla realizzazione di nuove cellette lungo il muro perimetrale della parte nord dell'ampliamento novecentesco, proposto in sostituzione dell'attuale siepe.

L'impianto potrà svolgere fino a 12 cremazioni complessive al giorno (6 per linea). Il Consiglio Comunale (con deliberazione n. 27 di data 18 aprile 2011) aveva definito la localizzazione del tempio crematorio all'interno dell'ampliamento novecentesco del quadrante sud. Il progetto preliminare è stato elaborato dagli architetti Franco Voltolini e Giancarlo Conci del Servizio Edilizia Pubblica del Comune. L'opera è stata aggiudicata mediante appalto integrato con offerta economicamente più vantaggiosa previa acquisizione in sede di gara del progetto definitivo, elaborato dai concorrenti sulla base del progetto preliminare predisposto dall'Amministrazione. Aggiudicataria è risultata l'A.T.I. (associazione temporanea d'imprese) costituita da D.F. Costruzioni srl, Nord Costruzioni srl e Ciroldi spa Officine Meccaniche. In questo tipo di procedura l'affidatario ha l'incarico di predisporre anche il progetto esecutivo, oltre alla realizzazione dell'opera. Successivamente all'approvazione del progetto definitivo verrà stipulato il contratto di appalto; l'aggiudicatario dovrà poi consegnare il progetto esecutivo validato entro 150 giorni ed eseguire l'opera in 540 giorni, dopo l'approvazione del progetto esecutivo 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Attualità

Il Trentino è in zona arancione, le precisazioni di Fugatti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento