menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Freddo: il peggio è passato, ecco le temperature della notte

Le gelate attese nella notte si sono verificate solamente in val di Non, nelle stazioni di rilevamento a 2000 metri si sono sfiorati i -10°

Notte insonne per i contadini delle valli trentine: nel pomeriggio di ieri la Provincia ha diramato un avviso mirato per possibili gelate nel corso della notte. La temperatura è scesa sotto lo zero in Val di Non (minima -2° a Cles e Fondo) ma il freddo ha risparmiato la valle dell'Adige, la val di Cembra e la Vallagarina: 2,9° a Mezzolombardo, 1,1° a Cembra, 2,4° a Trento (Roncafort), 3,4° a Mori.

Sfiorati i -10° nelle stazioni di rilevamento in quota: -9,3° alla Diga di Fedaia, così come sulla cima della Paganella e al Dos del Sabion, -8,8° a San Martino di Castrozza. Hanno battuto i denti gli abitanti di Cavalese, con -2,3° nel corso della notte.

Il peggio sembra essere passato: lo zero termico, fissato oggi a 1600 metri alle ore 14.00, dovrebbe alzarsi fino a 2200 per domenica 1 maggio. Nei prossimi giorni è prevista una leggera ripresa delle temperature, sia nei valori minimi che nei massimi. Sabato e domenica sono però probabili deboli precipitazioni sparse. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Non solo Santiago: ecco cinque cammini in Trentino

Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Attualità

L'estate 2021 tra distanziamento e mascherine: come sarà

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Cucciolo di orso trovato morto sul Monte Bondone

  • Cronaca

    Bollettino coronavirus, i dati del 6 maggio

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento