Meteo: temperature a -20° in montagna, a Trento la massima è sotto i 3°

Notte da record in Alto Adige con i -22° della Val di Vizze, in Trentino il record spetta ai -18° della diga del Careser, a 2600 metri di quota sopra Pejo, a Trento le massime non superano i 3° ma dovrebbero gradualmente risalire nei prossimi giorni

La corrente fredda arrivata nel weekend ha avuto il suo apice nella notte tra ieri, lunedì 18 gennaio, ed oggi. In Alto  Adige la nottata appena trascorsa è stata da record: i -22° registrati a San Giacomo in Val di Vizze sono stati la temperatura più bassa in regione degli ultimi quattro anni. In Trentino la colonnina di mercurio è arrivata a -17° al Dos del Sabion, passo Rolle, passo Valles, Lago di Fedaia  ed al Rifugio Viviai a Pradalago.

A Malga Zeledria, sui monti sopra Pinzolo, la temperatura è scesa fino a -17.9° ma il record spetta alla stazione meteorologica della Diga del Careser (oltre 2.600 metri di quota) con -18.7°. La temperatura massima è stata registrata nel primo pomeriggio di ieri a Dro con 4.9°. A Trento la temperatura minima è stata di -8.7° e la massima di 2.7° (Roncafort). Secondo quanto riportato dai bollettini di Meteotrentino le  temperature dovrebbero gradualmente risalire nella seconda metà della settimana.

Potrebbe interessarti

  • Controlli dei carabinieri: 76 motociclisti multati in una giornata

  • Allevatori esasperati da orsi e lupi scendono in piazza: Fugatti c'è, molti fan tra i manifestanti

  • Moto, controlli della Polizia Locale: sorpreso in paese a 100 km/h

  • Mandrea Festival: i carabinieri controllano anche la Cannabis Light

I più letti della settimana

  • Disperso nel lago di Garda, torna all'albergo dopo tre giorni

  • Si tuffa nel lago davanti a moglie e figlie e scompare

  • L'orso M49 è scappato dal Casteller dopo la cattura

  • Scomparso nel lago, ritorna all'albergo dopo tre giorni: ecco la storia di Maik

  • L'orso M49 è sulla Marzola, la montagna sopra Trento

  • Tragedia sulla Affi-Peschiera: auto travolge tre ragazzi, due perdono la vita

Torna su
TrentoToday è in caricamento