Tassa di soggiorno: albergatori pronti ad uscire dalle Apt

"Sul territorio sono molte le aziende socie delle Apt o coinvolte nell’attività di promozione e di animazione, che stanno valutando azioni dirompenti come l’uscita dalle Apt stesse o la sospensione dei contributi volontari". E' questa la situazione descritta in una nota congiunta delle due associazioni di categoria degli albergatori trentini, Unat e Asat, che avvertono: "E’ una scelta che ci potrebbe vedere direttamente coinvolte essendo le nostre stesse associazioni socie in molte delle Apt". A far salire "la tensione e la voglia di azioni di rottura", come scritto nella nota, è la tanto contestata tassa di soggiorno e la mancata riforma del sistema della promozione, già oggetto di un documento redatto dalle due associazioni (vedi articolo a lato). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cashback di Stato, i rimborsi entro marzo e il "bug" dell'App Io

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

  • Impianti sciistici ancora nelle incertezze, Ghezzi: «Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna in zona arancione. E chi viene in Trentino?»

  • Nuovo decreto: confermato il divieto di spostamento fino al 15 febbraio

Torna su
TrentoToday è in caricamento