menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tasi: la prima rata si paga entro il 16 giugno

Niente rinvio per i comuni trentini, nel capoluogo a partire da lunedì 26 maggio saranno inviati per posta e via e-mail i moduli F24 precompilati a 52mila cittadini. Aliquota dell'1 per mille e 50 euro di detrazione per le prime case, 1,5 per milleper tutti gli altri immobili. Esenti le attività produttive tranne banche e assicurazioni

Il possibile rinvio per il pagamento della prima rata Tasi non riguarderà nessun comune trentino, lo ha dichiarato nei giorni scorsi l'assessore provinciale Carlo Daldoss, e nel comune di Trento saranno inviati dalla prossima settimana a 52mila cittadini i modelli con il calcolo dell'imposta da versare. La scadenza è quella del 16 giugno, così come in tutti i comuni, la stessa della rata Imup. A Trento le aliquote della nuova tassa sono già state definite dal Consiglio comunale secondo l'accordo siglato con la Provincia.

Il modello F24 sarà inviato per posta o via mail, per chi ha dichiarato un indirizzo elettronico, a partire da lunedì 26 maggio. Il modello è precompilato secondo i calcoli delle aliquote che sono dell'1 per mille, con 50 euro di detrazione, per le prime case e dell'1,5 per mille per tutti gli altri immobili. Sono esenti dalla Tasu i fabbricati destinati ad attività produttive, tranne quelli di banche e compagnie di assicurazioni come previsto dall'emendamento inserito nella finanziaria provinciale. Esclusi dall'esenzione gli uffici. L'Imup è invece dovuta per tutti gli immobili ad eccezione delle prime case, se non rientrano nella categoria di abitazioni di lusso. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento