menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti, esposto in questura contro la tariffa puntuale del Comune

Secondo il consigliere comunale Claudio Cia la tariffa contrasterebbe con la stessa normativa europea cui fa riferimento la recente sentenza della Commissione Tributaria che ha dato ragione ad un cittadino

La tariffa rifiuti puntuale applicata dal Comune di Trento sarebbe in contrasto con la normativa europea, la stessa cui fa riferimento la recente sentenza della Commissione Tributaria di Primo grado del Tribunale di Trento (presieduta dal giudice Giuseppe Serao) che definisce l'addebito di un importo per un quantitativo di indifferenziato a forfait (in quel caso era applicato dall'Amnu di Pergine illegittimo perché in contrasto con la stessa normativa europea di cui sopra. Lo sostiene il consigliere comunale di Trento Claudio Cia (Civica) che ha presentato un esposto all'autorità giudiziaria contro la delibera con cui la giunta ha introdotto le novità sul piano tariffario per la raccolta rifiuti urbani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento