menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

PalaTrento: tabelloni ancora in tilt, infuriato il presidente dell'Aquila

"Affideremo la questione ainostri avvocati, per la seconda volta nel giro di pochi giorni abbiamo dovuto subire un danno d'immagine nei confronti del mondo della pallacanestro italiana" dice il presidente di Aquila Basket Luigi Longhi che chiede all'Asis, la società comunale che gestisce il PalaTrento, scuse ufficiali e spiegazioni convincenti

"Affideremo ai nostri avvocati la valutazione di quanto è successo, la società che gestisce il PalaTrento ha il dovere di rispondere di quanto accaduto in tempi brevi". E' infuriato il presidente dell'Aquila Basket Luigi Longhi e come lui i 4200 spettatori che ieri sera hanno seguito la partita contro Capo d'Orlando al palazzetto di via Fersina dove, come nell'ultimo match di semifinale, c'è stato un black out dei tabelloni luminosi già nel primo tempo. I giudici di gara hanno dovuto fare ricorso a sistemi "analogici": palette per segnare punti e falli e cronometro. Un incidente che, per la seconda volta, ha creato non poca confusione alle squadre in campo. Nel basket i tabelloni luminosi, non solo quelli grandi installati sulle pareti del palazzetto ma in particolare i due "conta-secondi" sopra i canestri, sono indispensabili a chi gioca, dato che le regole impongono una serie di limiti temporali per l'attacco e la marcatura. Non si tratta solamente di tabelloni segnapunti ma di uno strumento indispensabile al gioco quasi quanto il pallone ed il canestro.

Il black out è durato per tutto il secondo tempo ed il problema è stato risolto solamente durante l'intervallo lungo. "Dall'Asis (azienda speciale del Comune che gestisce gli impianti sportivi ndr) ci aspettiamo innanzitutto scuse ufficiali - prosegue Longhi - Per la seconda volta nel giro di pochi giorni abbiamo dovuto subire un gravissimo danno d'immagine, non è peraltro accettabile che simili incidenti possano accadere senza avere delle risposte convincenti (che non sono state fornite neanche a noi ndr) circa le cause: a nome della società chiedo scusa a tutti gli appassionati presenti ma tale incidente non è da addebitare all'Aquila Basket". Un "incidente" non da poco per una società, ed un palazzetto, che l'anno prossimo potrebbero essere inseriti nella serie A nazionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La bozza del decreto riaperture: le nuove regole fino al 31 luglio

social

Offerte di lavoro: in Trentino si cercano marinai

Attualità

Cosa cambia dal 26 aprile

Attualità

Tutti i canti popolari del Trentino disponibili online

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Viadotto dei Crozi, nuova viabilità di cantiere dal primo maggio

  • Attualità

    Coronavirus, le regole del week end

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento