Mori: gassificatore alle Casotte, i cittadini chiedono un'assemblea straordinaria

Cresce a Mori il timore attorno al progetto di realizzare un impianto per il trattamento di rifiuti all'interno dell'area industriale-artigianale delle Casotte (clicca qui). Sono molti i cittadini che hanno chiesto a gran voce al sindaco un consiglio comunale straordinario, al quale sarà invitata la cittadinanza, dedicato alla questione. La sezione locale del movimento Cinque Stelle ha lanciato una raccolta firme in proposito ma a sollevare qualche dubbio è anche il consigliere provinciale del Patt Lorenzo Baratter che ha depositato un'interrogazione la cui risposta è in agenda per mercoledì prossimo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratta di fatto di un inceneritore per rifiuti speciali non pericolosi prodotti in Trentino, circa 60mila tonnellate all'anno, che vengono trasformati in syngas, o gas di sintesi. Questo gas viene in seguito utilizzato come combustibile per impianti di produzione di energia elettrica, il processo lascia naturalmente anche scorie solide il cui smaltimento è oggetto di ulteriori trattamenti. Anche il consigliere di maggioranza quindi ha chiesto alla Giunta di chiarire i dettagli del progetto (è in corso la Valutazione di Impatto Ambientale) e le "eventuali potenzialità negative per la salute e per l'ambiente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale in A22, la vittima è Mirko Bertinazzo

  • Coronavirus, rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: focolaio in Trentino

  • Schianto in moto: muore 46enne, gravissima l'amica

  • Viveva in Trentino e aveva circa 20 anni il ragazzo trovato morto su un treno

  • "Non si affitta a trentini": la protesta in Puglia contro l'abbattimento dell'orsa

  • Frode fiscale da due milioni nelle importazioni di auto usate: sequestri anche a Trento

Torna su
TrentoToday è in caricamento