Lago di Garda, si allontana dai familiari durante una passeggiata: aggredita e violentata

Il fatto risale alle settimane del lockdown, grazie all'analisi del Dna i carabinieri hanno arrestato un 33enne

Aggredita e violentata nel bosco, durante una paseggiata, in pieno lockdown. E' sconcertante quanto avvenuto sopra Toscolano Maderno, tranquilla località sulla riva bresciana del Lago di Garda. La vicenda risale al mese di maggio, quindi in piena emergenza coronavirus. Dopo un mese di indagini i Carabinieri di Salò sono arrivati a rintracciare ed arrestare il presunto responsabile, un 33enne cittadino dominicano.

Vittima di quello che a tutti gli effetti sembra essere un gesto premeditato, forse pensato anche sfruttando il fatto che nei giorni dell'emergenza ci fossero poche persone in giro, è una donna di 69 anni. Stava facendo una passeggiata insieme ad alcuni familiari sui sentieri sopra al paese. L'attività motoria all'aperto, al tempo, era già permessa. 

Non si sa se la donna si sia attardata sul sentiero o si fosse separata dai familiari verso la fine dell'escursione. Di sicuro era lontana da loro quando un uomo, vestito di nero, nascosto nella vegetazione, l'ha tramortita con un pugnoe violentata, per poi dileguarsi lasciando la sua vittima ferita e sotto shock, riversa a terra. Questa la ricostruzione degli inquirenti che ha portato il gip di Brescia ad emettere l'ordinanza di misura cautelare in carcere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini hanno consentito di risalire all’identità dello stupratore grazie alle analisi tecnico-scientifiche, condotte con il prezioso supporto del Ris di Parma. La comparazione del Dna del 33enne con le tracce trovate sulla scena del crimine ha permesso di fugare ogni dubbio. Dovrà rispondere di violenza sessuale e lesioni personali aggravate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neonato morto a 30 ore dalla nascita: dramma all'ospedale di Rovereto

  • Freddo intenso, anche 10° sotto la media: il riscaldamento si può già accendere

  • Galleria di Martignano: testa-coda sull'asfalto bagnato poi si schianta contro il guard rail

  • Coronavirus, un altro studente positivo: classe in quarantena e lezioni online

  • Cervo investito sulla statale: "In quel tratto succede una volta al mese"

  • Giornate Europee del Patrimonio 2020: in Trentino musei aperti e attività al Mart

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento