menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stufe rudimentali, nove intossicati a Gardolo

Sfiorata la tragedia in via paludi dove due famiglie marocchine per scaldare gli ambienti avrebbero utilizzato due stufe non a norma. Una a pellet utilizzava lo sfiato di sicurezza del gas, l'altra, a legna ed autocostruita aveva un tubo esterno

Tragedia sfiorata ieri sera a Gardolo in via Paludi, dove due famiglie marocchine: genitori e cinque figli minorenni sono stati ricoverati all'ospedale Santa Chiara di Trento per intossicazione da monossido di carbonio. A dare l'allarme ai vigili del fuoco i vicini, allarmati dall'uscita di fumo dalle abitazioni. Le due famiglie abitano in una vecchia palazzina e per scaldare gli ambienti avrebbero utilizzato due stufe non a norma. Una a pellet utilizzava lo sfiato di sicurezza del gas, l'altra, a legna ed autocostruita aveva un tubo esterno. Le persone avvompagnate con l'ambulanza all'ospedale sono state tutte dimesse. Sul posto anche polizia e vigili urbani, Le due famiglie hanno potuto tornare nelle abitazioni, ma con l'obbligo di mettere a norma le stufe.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Attualità

Covid, il governo al lavoro per le riaperture: il piano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento