rotate-mobile
Orsi

JJ4, Centopercentoanimalisti torna al Casteller: "Gaia non deve morire"

Il blitz poche ore dopo l’intervento della Giunta Fugatti sul tema degli abbattimenti

Nuovo blitz dei militanti di Centopercentoanimalisti, che confermano luogo e modus operandi, ovvero l’affissione di uno striscione al centro Casteller, definito dagli stessi come “il centro faunistico più tristemente famoso d’Italia”.

L’invito degli animalisti a Fugatti: “Maurizio, vai al Casteller”

Nello striscione affisso sul recinto del centro faunistico trentino nel tardo pomeriggio di ieri, sabato 1 luglio, la scritta “Gaia non deve morire. Giù le mani dagli orsi”. La Gaia cui fa riferimento lo striscione è l’orsa JJ4.

Lo striscione

Un blitz che arriva poche ore dopo l’intervento della Giunta sulla questione delle modifiche per quanto riguarda la gestione dei grandi carnivori, soprattutto sul piano degli abbattimenti, con Centopercentoanimalisti che annuncia: “La lotta per la difesa degli orsi sarà sempre più dura”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

JJ4, Centopercentoanimalisti torna al Casteller: "Gaia non deve morire"

TrentoToday è in caricamento