Strage di Lutago, la difesa: "I pedoni erano in mezzo alla strada"

I legali di Stefan Lechner, in carcere con l'accusa di aver ucciso sette persone, starebbero valutando il concorso di colpa

Strage di Lutago: i legali di Stefan Lechner starebbero valutando il concorso di colpa, dopo le perizie svolte in sede di incidente probatorio. La notizia è riportata dall'Ansa ed apre un nuovo capitolo nella tragica vicenda del'incidente che, nella notte del 5 gennaio scorso, costò la vita a sette giovani turisti tedeschi in Val Pusteria.

Stefan Lechner, 27enne del posto, si trova in carcere dopo aver investito la comitiva, provocando sett vittime ed altri feriti. Aveva bevuto, tanto. Ma ha detto di ricordare perfettamente che i pedoni si trovavano in mezzo alla strada, non sulle strisce, in un punto con scarsa visibilità. 

Dopo settimane di silenzio, dunque, Lechner avrebbe riferito agli inquirenti di aver visto all'ultimo i ragazzi sulla strada. Ora le perizie chiariranno meglio l'accaduto, ma i due difensori starebbero valutando l'ipotesi di concorso di colpa a carico delle vittime.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Poche speranze per gli impianti sciistici, anche se l'Rt è in calo: arrivano i ristori

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Tragedia a Preore, auto esce di strada: è deceduta una persona

Torna su
TrentoToday è in caricamento