Cronaca Ravina

Neve e pioggia: notte di interventi per i Vigili del Fuoco

Chiusi tutti i passi, tanti gli interventi dei Vigili del Fuoco per smottamenti e piante cadute

Le piante cadute sulla strada di Stavel, in Val di Sole

Neve e strade chiuse. Notte di inteventi in tutto il Trentino per i Vigili del Fuoco, chiamati ad intervenire per liberare strade o ripristinare linee elettriche. La neve caduta nella notte tra giovedì 4 e venerdì 5 aprile ha provocato la caduta delle piante, appesantite dallo strato nevoso.

Neve e strade: situazione aggiornata a venerdì 5 aprile, clicca qui...

In Val di Non, nel comune di Denno, risulta isolato Maso Cimana, a causa di una frana caduta sulla strada comunale. La chiamata ai Vigili del Fuoco è arrivata alle 5.30 del mattino odierno ed i lavori per liberare la strada sono ancora in corso. 

Gli alberi caduti hanno reso necessaria la chiusura della strada di passo Campo Carlomagno, da Madonna di Campiglio a Dimaro, poi riaperta. Stesso motivo per la chiusura della provinciale di Stavel, in Val di Sole tra Velin e l'innesto sulla statale 22.

Chiusa anche la statale 48 delle Dolomiti all'altezza di Soraga, sempre per caduta piante sulla carreggiata.

Chiusi da ieri i passi Rolle, Valles, Pordoi e Fedaia per pericolo valanghe. Dalla mattinata di oggi chiuso anche i passi Sella, San Pellegrino e Brocon.

Sotto la quota neve è stata la pioggia a causare qualche disagio: si registrano smottamenti in Val di Cembra, dove è chiusa la strada tra Sevignano e Segonzano, e a Ravina, alle porte di Trento, dove la provinciale 90 è stata ristretta di una corsia. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neve e pioggia: notte di interventi per i Vigili del Fuoco

TrentoToday è in caricamento