Resterà chiusa fino al 27 marzo la strada tra Albiano e Lona-Lases

Dopo gli smottamenti sul Monte Gorsa, il pericolo di frane è alto per i massi che incombono sulla strada. I tecnici del servizio strade della provincia di Trento hanno deciso che il divieto di transito rimarrà attivo fino al 27 marzo, con inevitabili disagi soprattutto per le numerose aziende di porfido della zona

È ancora chiusa al traffico la bretella della strada provinciale 76  tra Albiano e Lona Lases dopo gli smottamenti sul Monte Gorsa. Il pericolo di frane è alto per i massi che incombono sulla via.

Nel corso di un incontro a Lases presieduto dal sindaco Marco Casagranda, presenti geologi, tecnici ed esperti della Provincia e dei due comuni, si è deciso di alleggerire il fronte franoso e “scaricare” alcune decine di migliaia di metri cubi a valle, dove ci sono spazi creati dall’escavazione del porfido.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I tecnici del servizio strade della provincia di Trento hanno deciso che il divieto di transito rimarrà attivo fino al 27 marzo, con inevitabili disagi soprattutto per le numerose aziende di porfido della zona.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Riapertura asili e materne con massimo di dieci bambini per sezione. Cgil: "Rimangono perplessità"

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Mamma muore a 40 anni dopo un malore: cordoglio a Mezzocorona

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

Torna su
TrentoToday è in caricamento