rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Centro storico / Piazza Dante

Stelvio: competenze a province e regioni, la Commissione dei Dodici approva

Approvazione unanime del regolamento attuativo, soddisfazione del senatore autonomista Panizza e rassicurazioni per il personale del parco. Rimane l'obbligo di gestione unitaria ma non sarà semplice armonizzare le diverse leggi dei tre territori

La "provincializzazione" del Parco dello Stelvio è una realtà: oggi la Comimssione dei Dodici, organo paritetico per i rapporti tra lo Stato e la Provincia, ha approvato all'unanimità le norme attuative che trasferiscono le competenze alle province di Trento e Bolzano ed alla regione Lombardia. "Si chiude positivamente una vicenda che noi autonomisti sollecitavamo da sempre" ha commentato il senatore, e membro della commissione, Franco Panizza che vede positivamente il passaggio di consegne: "ci sarà una riduzione dei termini burocratici, una maggiore efficenza, e saranno risolte le incresciose situazioni che riguardano la conferma del personale". Panizza sembra quindi dare risposta definitiva ai lavoratori statali del parco, già assunti dalla Provincia e prorogati ad ogni estate. Rassicurazioni arrivano anche dal punto di vista ambientale: "i tre enti avranno comunque l'obbligo di mantenere il Parco dello Stelvio come un unico ambiente naturale" spiega il senatore, non sarà facile però armonizzare le diverse decisioni di Trento e Bolzano, che hanno entrambe competenze primarie. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stelvio: competenze a province e regioni, la Commissione dei Dodici approva

TrentoToday è in caricamento