rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Cronaca Centro storico / Via Dante Alighieri

Stelvio: la Commissione dei 12 approva le deleghe. Rossi: "Cerchiamo una gestione unitaria"

Approvate le norme di attuazione per il tanto temuto "smembramento" del Parco nazionale, che passa di competenza alle due province autonome ed alla Regione Lombardia. Il pericolo, più volte additato da Legambiente e Sat, è quello di gestioni separate che potrebbero essere anche più permissive. Rossi rassicura: "Disponibili a un'intesa con Bolzano e Lombardia, con la nostra capacità di gestire il territorio"

La Commissione dei 12, con la sola astensione di Franca Peasa, ha approvato ieri le norme di attuazione per il Parco dello Stelvio. La competenza del parco nazionale passerà ora alle amministrazioni dei territori che lo compongono: le due province autonome di Trento e Bolzano e la regione Lombardia. Il pericolo, sottolineato con insistenza da parte delle associazioni ambientaliste (in particolare da Legambiente che ha assegnato la "bandiera nera" a PD ed SVP "rei" di aver promosso lo smembramento a livello parlamentare) è quello di gestioni autonome che potrebbero modificare la normativa del parco in senso più permissivo per attività economiche, turistiche, edilizie e venatorie. A questo proposito il presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi ha dichiarato, molto diplomaticamente, la disponibilità a trovare un'intesa con Bolzano e con la Regione Lombardia per una gestione unitaria "che tenga conto dell'interesse nazionale che il parco rappresenta, ma che possa anche valorizzare la nostra esperienza e le nostre peculiarità in tema di gestione del territorio". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stelvio: la Commissione dei 12 approva le deleghe. Rossi: "Cerchiamo una gestione unitaria"

TrentoToday è in caricamento