rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Tenno

Una stele per ricordare Alba Chiara Baroni, vittima di femminicidio

Circa 250 persone hanno reso omaggio ad Alba Chiara Baroni, la giovane di 22 anni uccisa il 31 luglio 2017 a colpi di pistola da quello che era stato il suo fidanzato per sei anni. Una stele è posizionata al Grom, balconata naturale con vista sul Garda

Circa 250 persone hanno reso omaggio ad Alba Chiara Baroni, la giovane di 22 anni uccisa il 31 luglio 2017 a colpi di pistola da quello che era stato il suo fidanzato per sei anni, Mattia Stanga, 24 anni, che poi si è suicidato. Una stele è stata posizionata al Grom, una balconata naturale con vista sul Lago di Garda. Quella della stele è una storia che inizia da lontano, un modo per ricordare la giovane vittima di femminicidio, uccisa cioè in quanto donna, solo per aver deciso di lasciare il suo compagno. Gianluca Frizzi, che era il sindaco di Tenno, si era dovuto dimettere perché in paese non tutti erano d'accordo.

Meglio il silenzio, l'indifferenza, il far finta che fosse tutto come prima o - nella migliore delle ipotesi - equiparare le due morti, come se Alba, nello splendore dei suoi 22 anni, avesse scelto di morire così tragicamente e non fosse invece stata uccisa dalla mano che l'aveva fatta sentire protetta fino a poco tempo prima. Diplomata disegnatrice orafa alla Scuola d’Arti e Mestieri di Vicenza, Alba era stata capitana della squadra di hockey di Riva del Garda e lavorava temporaneamente in un hotel. Aveva tanti sogni e da ieri - Giornata contro la violenza sulle donne - Tenno ha finalmente un luogo dove poterla ricordare, un monito non solo per la piccola comunità sopra Riva del Garda, ma per tutti. Grazie all'associazione 'Progetto Alba Chiara', è partita anche una raccolta fondi a favore delle donne che hanno subito violenza e dei servizi antiviolenza gestiti dalla fondazione Famiglia Materna di Rovereto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una stele per ricordare Alba Chiara Baroni, vittima di femminicidio

TrentoToday è in caricamento