rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
La tragedia / Valsugana / Selva

Stefano è morto in piscina: un'intera comunità sotto shock

La tragedia si è consumata nella campagna senese, il 43enne trentino si era trasferito da qualche anno

Un'intera comunità è sotto shock per la precoce e inspiegabile scomparsa di Stefano Lorenzini, il 43enne di Selva di Levico, deceduto nel tardo pomeriggio di lunedì 13 giugno, in una piscina a Siena, in Toscana. 

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, a trovare l'uomo senza vita sarebbe stata la fidanzata che, dopo aver tentato di raggiungerlo telefonicamente più volte, è corsa in strada di Fornicchiaia, a Siena, per capire cosa stesse accadendo. Lo ha trovato in piscina e ha cercato in tutti i modi di salvarlo.  

Poi sono arrivati i soccorritori, ma tutti i tentativi di rianimarlo sono stati purtroppo vani, Lorenzini non ce l'ha fatta. L'ipotesi al vaglio è che si sia trattato di un annegamento, ma gli accertamenti sono attualmente in corso. 

Lorenzini era originario della Valsugana, ma da qualche anno si era trasferito in Toscana per questioni di lavoro. Si era immerso in quella piscina nella campagna senese per rilassarsi e, purtroppo, proprio lì si è fermato il suo cuore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stefano è morto in piscina: un'intera comunità sotto shock

TrentoToday è in caricamento