Travolto dalla valanga nelle operazioni di soccorso, l'esempio del finanziere Stefano Gottardi

Morì nelle ricerche di un tuista disperso in Val Senales, celebrato il ricordo dell'appuntato, a 15 anni dalla morte

La cerimonia commemorativa oggi a Trento

Salvare la vita agli altri, a costo della propria. E' questo l'esempio che ha lasciato Stefano Gottardi, appuntato della Guardia di Finanza, travolto da una valanga durante le ricerche di un turista disperso in Val Senales. Quindici anni sono passati da quel tragico giorno. Oggi, 20 febbraio 2018, quel gesto di estremo sacrificio, che lo portò a ricevere postuma la Medaglia d'oro al valor civile, è stato commemorato nella cappella del Comando Regionale della Guardia di Fiinanza a Trento. 

Nato a Trento nel 1971 e residente con la propria famiglia di origine a Cembra, Stefano Gottardi era Tecnico di Soccorso Alpino e prestava servizio presso la Stazione di Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Certosa (BZ). L’eccezionale coraggio, il generoso ardimento, lo straordinario sprezzo del pericolo e l’altissimo senso del dovere dimostrati nell'intervento in Val Senales gli valsero Il riconoscimento del Presidente della Repubblica

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Besenello: tre feriti e traffico impazzito

  • Il treno Bolzano-Milano è realtà: Frecciarossa dal 15 dicembre

  • Il Rifugio Altissimo si trasforma in una statua di ghiaccio: le immagini impressionanti

  • Trento di nuovo prima per qualità della vita

  • Trento Città del Natale: Mercatini, Notte Bianca, Capodanno. Ecco tutte le novità

  • Camion sbanda e finisce contro il guard rail: chiusa una corsia della Valsugana

Torna su
TrentoToday è in caricamento