Il lutto / Pergine Valsugana

Dopo il terribile schianto in moto si è spento Stefano Frisanco

L'incidente nel 2016 segnò la sua carriera. Fissata la data dei funerali

Si è spento domenica 18 giugno Stefano Frisanco, un passato da pilota terminato il 21 agosto 2016, quando nel corso della gara di Isola Liri del Campionato Italiano Velocità in Salita, dove gareggiava a bordo della sua MV Augusta, rimase vittima di un infortunio che lo segnò per sempre.

In quell’occasione, Stefano era stato lo sfortunato protagonista di una terribile caduta in curva, riportando gravissimi traumi a livello cerebrale. Un incidente che ha purtroppo segnato la sua carriera e i sette anni di vita successivi ad esso.

Le sue condizioni, infatti, non sono mai migliorate, costringendo il pilota di Pergine ad un lungo calvario, terminato ad appena 50 anni. A piangerlo sono soprattutto la moglie Antonella, i figli Manuel e Veronica e la mamma Carla, oltre alle tantissime persone che lo hanno conosciuto e che sono state accanto alla famiglia in questi anni così difficili.

Tantissimi i messaggi di cordoglio sul web, soprattutto dal mondo del motociclismo. L’ultimo saluto a Stefano, nella sua Pergine, sarà domani alle 14.30 nella chiesa parrocchiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo il terribile schianto in moto si è spento Stefano Frisanco
TrentoToday è in caricamento