menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La stazione di Trento

La stazione di Trento

Il treno è troppo pieno e in stazione si rischia la rissa

C'è voluta la polizia ferroviaria, col supporto delle volanti e dei carabinieri, perché ad attendere il regionale delle 13 per Bologna c'erano più passeggeri (turisti, studenti, pendolari) che posti disponibili

Code da rientro sull'autostrada A22 del Brennero e forze dell'ordine alla stazione ferroviaria di Trento, perché i treni sono sovraffollati ed è stato necessario l'intervento della polfer. Così si è svolta, per un gran numero di vacanzieri, la prima giornata lavorativa dopo il Natale e il Capodanno in Trentino.

In stazione, come detto, c'è voluta la polizia ferroviaria, col supporto delle volanti della questura e dei carabinieri, perché ad attendere il treno regionale delle 13.00 per Bologna c'erano più passeggeri (turisti, studenti, pendolari) che posti disponibili. Così la tensione è salita, perché tutti si sentivano in diritto di avere un posto sul convoglio, fino a sfiorare la rissa, evitata proprio dalla presenza di personale in divisa.
 
In autostrada le prime code a tratti sono iniziate invece questa mattina presto (anche al casello di Trento nord, in entrata, per via del traffico in direzione sud sulla tangenziale della Rocchetta) e sono continuate dopo pranzo, sia tra l'Alto Adige e il Trentino, che tra il Trentino e il Veneto.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Servizi bar e ristorazione all’aperto: tutte le indicazioni

social

Offerte di lavoro: in Trentino si cercano marinai

Attualità

Governo al lavoro per il pass: come averlo

Attualità

Tutti i canti popolari del Trentino disponibili online

Ultime di Oggi
  • Attualità

    La bozza del decreto riaperture: le nuove regole fino al 31 luglio

  • Attualità

    Sanità, gli ospedali di Borgo e Tione liberi dal Covid

  • Cronaca

    Bollettino coronavirus: 4 decessi e +85 nuovi contagi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento