Antica statua rubata 40 anni fa rivenduta online da un antiquario trentino: denunciato

A restituirla alla Parrocchia di San Bernardo Papa di Signayes, dopo il sequestro, i carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Udine

La statua rubata (foto carabinieri)

Un'antica statua lignea raffigurante Santa Barbara e rubata 43 anni fa, nel 1976, è stata recuperata dai carabinieri di Udine, che l'hanno restituita alla Parrocchia di San Bernardo Papa di Signayes, Aosta. Il manufatto era stato messo in vendita da un antiquario trentino, che è stato denunciato per ricettazione.

La statua devozionale

L'opera sacra, risalente al XVII secolo e realizzata dalla scuola di intagliatori valdostana, è stata individuata dai carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale, grazie a un annuncio di vendita che era stato pubblicato online dall'antiquario. La statua risultava la stessa rubata da ignoti nella notte tra il 6 e il 7 aprile 1976 dalla Chiesa di San Bernardo in Signayes, assieme ad altri beni ecclesiastici.

Dopo il ritrovamento, l'opera è stata sequestrata e successivamente restituita ai proprietari. L'operazione è stata resa possibile dalla collaborazione tra l’Ufficio Beni Ecclesiastici della Diocesi di Aosta, la Chiesa di San Bernardo e la locale Soprintendenza per i beni e le attività culturali consentiva al Nucleo TPC di Udine. Lo scorso 3 giugno ad essere sequestrati erano stati degli antichi documenti appartenenti allo Stato, anche in quel caso in vendita su Internet, e in particolare sul sito subito.it.
 

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Rientro dal Ferragosto: A22 da "bollino nero"

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Jovanotti arriva a Plan De Corones: "Il concerto deve finire alle 20.30, venite presto"

  • Fermati con 33 chili di funghi nell'auto: multa da 1.000 euro per quattro turisti

  • Orso: dopo le api questa volta la vittima è una mucca, uccisa a passo Oclini

  • Prende a martellate marito e figlia poi telefona alla Polizia: "Li ho uccisi io"

Torna su
TrentoToday è in caricamento